giovedì 6 settembre 2018

Ma che ci sta a fare questa brutta tavola con una approssimativa effigie di Santa Rosalia sul cantone del palazzo di Ticchitì? Semplice per me. A ben leggere il Messana. là c'ra la borbonica casa comunale di Racalmuto. Per volontà della vedova di Girolamo del Carretto negli anni Trenta del '600 la 'Patrona' di Racalmuto doveva essere Santa Rosalia, la Santuzza di Palermo. Gli atti comunli ce lo attestano. Noi quegli atti li abbiamo pubblicati. Il Sindaco questo 4 settembre a...bbozza una microstoria su questa comtrastata Santa patrona di Racalmuto. Diplomaticamnte aggira le parti disagevoli della vicenda. Ovvio, ci esclude da ogni richiamo. Ma se oggi si celebra la Santa di cui alla statua su un altare laterale in Cornu Evangelii della Matrice si deve al sottoscritto che spinse Padre Puma ad un recupeo culuale obliato dopo la morte dell'arciprete Genco.
Altro...

Nessun commento: