sabato 15 settembre 2018

In base a questa documentazione giudiziaria, Sciascia prese un colossale abbaglio nelle Parrocchie pag, 19 a proposito (o a sproposito) dei 'marchesi di Santi'Elia' (che poi eran principi.). "... Nessuna grande riforma i Sant'Elia fecero centocinuanta anni addietro (ab 1956))" Diciamo che è grande frettola quella divisione del feudo in lotti, [e i Sant'Elia NON] "stabiliron un censo non gravoso"; DICIAMO CHE SE "LA PICCOLA PROPRIETA' NACQUE [A RACALMUTO] litigiosa e feroce"è ridorma agraria molto vecchia di un paio di millenni e principi, baroni e conti c'entran poco. Lo ius proprietatis a Racalmuto si pagò per un migliaio di anni. Ora si chiama in altro modo ma è peggio.

Nessun commento: