giovedì 6 settembre 2018

Questa lapide della tumulazione del notaio Pietro Cavallaro non è più visibile. Ducotone o simile l'hanno velata illeggibilmente.- Stava in Matrice. Nell'abside laterale di sinistra, in cornu epistulae. Due grandi ceppi racalmutesi vi sarebbero interessati: i Cavallaro e i Tulumello. hanno lasciato correre. Ed io che mi ero scervellato per decriptarla!
------------------------
fianco sinistro di chi entra della stessa cappella:
...
Notaro Pietro Cavallaro/ di gentil lignaggio, di Santa Fè cultore/ cultore/per lustri molti/ da chiragra e podagra oppresso/ostile funereo vel/ finì mondo quasi, a sue luci appose/ storia, filosofia, onestà rimaste/ patrocinar l’oppresso/ fugar l’intrigo/invida parca, infin, suo fil recise/ Egidio Tulumello/ desioso goder il nonno/ ratto al ciel volò/ Passeggier dai requie al grande/ ammira il paraninfo il bimbo/ detta conforti a genitori amati/ che su pietra e ne’ cuor/ cadauno incise/
Il 20 giugno 1860. Il 5 febbraro 1863.
Altro...
Mi piaceVedi altre reazioni

Nessun commento: