lunedì 30 aprile 2018

Era una fontana così.
L'han demolita, buggerandosi di un referendum popolare che voleva restasse;


forse domani sarà un cimiteriale posto così. Certo occorrono mi dicono oltre duecentosessantamila euro e non ci sono. Avremo una piazzetta senza nulla, vulnerata, recintata, col filo spinata. A ricordare forse le trincee del '15-'18.

In cotesta futuribile cimiteriale piazzola nessuno andrà a sedersi, d'inverno perché a tramontana ed algida ed umida. Ne so qualcosa bazzicandola da oltre 80 anni. Che possono saperne quegli architetti dell'estranea ed inimica Grotte?D'estate per gli eccessivi calori pomeridiani.

E Racalmuto invecchia per non temere i rigori opposti delle contrapposte stagioni.

Inoltre le donne non passeranno più da quella un tempo pudica piazzetta. Troppi torbidi occhi di satiri senili come noi vecchi racalmutesi sappiamo e potremmo anche narrare ad onta di Colpi di Spillo.

Calogero Taverna
Posta un commento