giovedì 7 giugno 2018

L'unico appiglio che noi troviamo per spiegarci la pretesa di codesto Francesco Paolo Gravina, principe di Palagonia e di Lercara Friddi di arrogarsi pure il titolo di Conte di Racalmuto. è questo qui.
"Francesco Paolo Gravina, principe di Palagonia e di Lercara Friddi, nacque a Palermo il 5 Febbraio del 1800. Sua madre, Provvidenza Gravina e Gaetani aveva sposato lo zio Salvatore Gravina e Cottone, per garantire alla sua famiglia la continuità del titolo di principe dato che era figlia unica. Fu l'ultimogenito della coppia, dopo due gemelli nati morti e quattro sorelle. La sua educazione fu improntata agli insegnamenti della Chiesa Cattolica."
La madre dunque era una Gaetani e i Gaetani con un grosso e truffaldino artificio giuridico erano riusciti con Luigi Gaetani il 12 aprile 1736 ad arraffare la contea che era stata dei Del Carretto.
Ma a fine secolo i preti Figliola e Campanella erano riusciti a provare la insussistenza del mero e misto impero, e quindi a decapitarne i proventi feudali. In più ì Requisens, vantando ascendenze per via femminile dai del Carretto si erano ripresi lo svuotato titolo di Conti di Racalmuto.
Ciò non impedì che tanta documentazione sulla gestione feudale della nostra Racalmuto sia finita ai Gravina e da qui defluire nel noto fondo Palagonia ora mi pare sia alla Gancia di Palermo. (cfr, il mio la Signoria Racalmutese dei del carretto, p. 143 e segg,)
Posta un commento