domenica 10 giugno 2018

Dopo la cronaca del Valdese Ferri, ecco quella del Butera. Qui Abbiamo una inoppugnabile testimonianza: Messana incolpevole nell'eccidio di Riesi. E' il sottotenentino che scappa e viene giustiziato in un cortile. Ecco nome e cognome. circostanze e forse motivazioni. I denigratori di Messana finalmente ne prenderanno atto?







"12) Di Cara Michele di Vincenzo e di Diodato Maria, di VILLAROSA di anni 21, sottotenente della compagnia di quei soldati che usarono la micidiale mitragliatrice. Costui. ritenuto uno dei maggiori responsabili dell'eccidio, fu rincorso e durante la fuga e, raggiunto nella contrada Pozzillo, venne ucciso durante la sua fuga: il suo cadavere fu ritrovato all'indomani."






Posta un commento